Questo sito utilizza i cookie per migliorare la Vostra navigazione all'interno delle nostre pagine web. Informativa Privacy

Proseguendo accettate l'utilizzo dei cookie.

Domenica 7 ottobre 2018
img_1690.jpg
img_1670.jpg
img_1662.jpg
img_1606.jpg

Federico Allegro
Diplomatosi brillantemente all’età di soli 16 anni presso il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano sotto la guida del M° Diego Dini Ciacci, si è perfezionato presso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma sotto la guida del M° Francesco Di Rosa ed ha partecipato a numerose Master Class in Italia ed in Europa con illustri docenti quali Paolo Pollastri, Primo Oboe dell’Accademia di Santa Cecilia a Roma, Paola Grazia, insegnante presso la Scuola di Musica di Fiesole (Firenze), Carlo Romano, Primo Oboe dell’Orchestra Sinfonica  della RAI di Torino, Emmanuel Abbuhl, Primo Oboe della London Symphony Orchestra, Jean Louis Capezzali, Fabien Thouand, Jacques Tys, Sarah Francis e altri.
Vincitore di numerosi Primi Premi assoluti in svariati Concorsi Nazionali ed Internazionali (Città di Stresa, “ E lucevan le stelle…” di Parma, Sanremo, Città di Bardolino, Cremona, Agimus Sanremo, Bordighera, “Rovere d’Oro” di S. Bartolomeo al Mare, Cervo, Musile di Piave, Omegna) nel gennaio 2012 ha suonato a Berlino presso la celeberrima sala Philharmonie in un’Orchestra Giovanile con le prime parti dei Berliner Philharmoniker sotto la direzione di Sir Simon Rattle e, sempre nel medesimo anno, ha partecipato ad una Masterclass Internazionale di Formazione Orchestrale a Salisburgo esibendosi in concerto presso la prestigiosa  Mozarteum OrchesterHaus.
Nonostante la giovane età. ha collaborato con importanti solisti quali il M° Piero Toso, già Primo violino e solista de’ I Solisti Veneti e dell’Orchestra Sinfonica di Padova e del Veneto, il M° Carlo Romano, Primo Oboe dell’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, il M° Enzo Caroli, già Primo flauto dell’Orchestra del Gran Teatro La Fenice di Venezia.
Nella veste di Oboe solista ha eseguito i maggiori Concerti del repertorio per Oboe ed orchestra riscuotendo ovunque un importante consenso di critica e di pubblico; attivo anche come musicista da camera collabora regolarmente con Les Solistes de l'Orchestre de Chambre Francais di Parigi ed “I Solisti dell’Orchestra da Camera Italiana Antonio Vivaldi”. Interessato da sempre anche al Corno Inglese, suona questo strumento in formazioni cameristiche ed in orchestra. Ha collaborato e collabora tuttora regolarmente nel ruolo oboista e di Solista con l’Orchestra da Camera Italiana“Antonio Vivaldi”, l’Orchestra Sinfonica di Magenta e la Chamber Orchestra of Paris con concerti  nelle maggiori città italiane ed europee.

Riccardo Fracasso
È nato a Vercelli il 6 Aprile 2000. Inizia ad avvicinarsi alla musica nel 2011 insieme alla M.ra  Natascha Kotsubinskaia, con cui segue corsi preparatori in solfeggio e studia alcuni brani con il Metodo Suzuky. Successivamente continua il suo percorso con il Maestro Arturo Sacchetti, approfondendo le sue competenze attraverso gli studi del Microkosmos di Bela Bartok. Alle scuole medie, studia con la Prof.ssa Elisabetta Boscolo, con la quale partecipa al concorso “Recetto in Musica” classificandosi al primo posto con un punteggio di 98.5/100. Ad oggi, frequenta il quarto anno presso il Liceo “Lagrangia” di Vercelli, dove è iscritto all’indirizzo musicale. Dall’anno 2016, all’attività scolastica affianca un percorso di studi privati con il Maestro Simone Sarno, docente di pianoforte del Liceo Lagrangia. Nell’anno 2017 ottiene una borsa di studio di merito assegnatagli dall’Istituto Civico Musicale “G. Rossini” di Cossato (BI). Durante l’anno 2018 partecipa a due concorsi nazionali, classificandosi ai primi posti con ottimi punteggi.
Giuseppe Garavana
Nato il 27 giugno 2000, è un chitarrista, tastierista e compositore vercellese. Si avvicina alla musica sin dall’età infantile e negli anni approfondisce lo studio della Chitarra Classica, grazie al Liceo Musicale Lagrangia di Vercelli che frequenta attualmente, e lo studio della musica moderna appassionandosi al Rock e al Jazz grazie allo studio presso l'Accademia CPM Music Institute di Milano. Si distingue come musicista per alcuni dei più importanti nomi della musica italiana come Ornella Vanoni, Alexia, Fabio Treves, Luisa Corna, Anna Tatangelo, Mario Lavezzi, Bernardo Lanzetti e partecipa per due anni consecutivi ad un importante concerto in memoria di Mia Martini. Dal 2014 suona con la band prog anni '70 Progression e oltre allo studio accademico della Chitarra Classica coltiva la sua più grande passione musicale: il Rock Blues.
Leonardo Pellegrini
È un violinista vercellese di 18 anni. Inizia lo studio del violino all'età di quattro anni con il metodo Suzuki ed è attualmente allievo del Maestro Stefano Pagliani - primo violino solista del Teatro alla Scala di Milano per dieci anni – presso l'I.S.S.M. “Vecchi - Tonelli” di Modena, dove Leonardo frequenta il terzo anno del triennio. Negli anni consegue numerosi e brillanti risultati partecipando a concorsi internazionali di Cantalupa, Bordighera per l'A.G.I.M.U.S., “Gianluca Campochiaro” a Catania. Vince nel frattempo una borsa di studio al Concorso “Antonio Zamparo” presso il Conservatorio “Vecchi-Tonelli” di Modena e partecipa ad importanti masterclass con i Maestri Stefano Pagliani, Florin Paul, Shlomo Mintz e Salvatore Accardo.
Domenica 14 ottobre 2018
img_2148.jpg

Cristian Lombardi
Classe 2001, nato a Pompei, inizia giovanissimo lo studio del flauto sotto la guida del padre. Nonostante la sua giovane età, colleziona numerose vittorie in svariati concorsi come il primo premio al 5° Concorso Nazionale per giovani solisti di Sapri, al Concorso per Giovani Solisti con Orchestra da Camera di Napoli e il primo premio assoluto al 4° Concorso europeo “Jacopo Napoli” e al 37° Concorso Nazionale “AMA Calabria”, aggiudicandosi molte borse di studio.  Si afferma inoltre in competizioni internazionali quali “Concorso Flautistico Internazionale Sergio Zampetti” di Saronno e in Germania all’ “International Competition for Young Flutist 2018” di Wetzlar organizzato dalla Deutsche Gesellschaft Für Flöte, che lo invita al Flute Days della Musikhochschule di Monaco nel 2019 e al Festival del Flauto nel 2020 in qualità di “Rising Star”. A soli 14 anni debutta con un recital da solista continuando la sua attività concertistica con rinomati pianisti e diverse orchestre da camera in qualità di solista. Fondamentale è per lui l’incontro con grandi musicisti come Davide Formisano, Francesco Loi, Paolo Taballione e Patrick Gallois, così come l’affiancamento e il sostegno nello studio del suo mentore Jean-Claude Gèrard. Attualmente segue gli studi accademici presso il Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno sotto la guida del M° Nicola Cappabianca.

Amedeo Salvato
Allievo di Paolo Spagnolo, Amedeo Salvato si diploma nel 1998 presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli con il massimo dei voti, lode e menzione speciale, aggiudicandosi il Premio Paolella quale miglior diplomato dell'anno.
Solista, camerista, pianista accompagnatore, si è esibito in prestigiose sale e teatri italiani (Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Comunale e Teatro Manzoni di Bologna, Auditorium del Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Olimpico di Roma, Teatro Politeama di Palermo, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Villa Rufolo di Ravello, Teatro Olimpico di Vicenza) e esteri (Wiener Saal di Salisburgo, Teatro dell'Opera di Clermont-Ferrand, I.C.I. di Londra, Teatro dell'Opera di Tirana, Oji Hall di Tokyo, Accademia della Musica "Gnessin" di Mosca, Sala Fedora Aleman di Caracas, Sala Verdi di Budapest). E' accompagnatore ufficiale dei Falaut Festival, dello Slovenian Flute Festival, del Festival Musica a l'Estiu di Javea (Spagna), dello European Piccolo Festival, del Concorso Internazionale di flauto "Severino Gazzelloni" e si è esibito al James Galway International Flute Convention a Weggis (Svizzera) e al Festival internazionale di oboe di Caracas.

 

Domenica 21 ottobre 2018
foto_per_concbiella.jpeg

Matteo Buonanoce
È nato a Torino il 16/02/2005. Dopo aver iniziato il percorso musicale con Maria Campaiola, dall’ottobre 2017 frequenta il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino nella classe della pianista Marina Scalafiotti.
Ha partecipato a numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali ottenendo il primo premio. Tra i principali: Concorso Regionale di esecuzione musicale “Giovani Interpreti” di Torino, Concorso Riviera della Versilia “Daniele Ridolfi”, Concorso Pianistico Internazionale Città di Caraglio, Concorso Internazionale di Musica per i giovani “Città di Stresa”, Concorso Pianistico Internazionale “Musica Insieme”  Musile di Piave, Concorso Pianistico Internazionale “Talenti in Canavese”  Agliè (To),  Concorso Pianistico Nazionale “Matilde Signa e Angelo Tavella”  a Terzo, Concorso Pianistico Nazionale “Giulio Rospigliosi” – Lamporecchio.
Ha inoltre ottenuto il premio speciale Miglior Talento, il premio speciale Giuria e il premio speciale Massimo Scaglione - al XVI Concorso Regionale di esecuzione musicale “Giovani Interpreti” di Torino.
È in possesso della Certificazione A e B di Teoria e Solfeggio, conseguita presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino negli anni 2015/2016.
Nel corso del 2017 ha partecipato al Festival dei Giovani Musicisti Europei in una delle cinque matineè di Mondovì, ha accompagnato la Corale Polifonica “Il Castello” nel concerto di Natale nella Cappella dei Mercanti di Torino e ha superato brillantemente gli esami ABRSM (Associated Board of the Royal Schools of Music) grado 4 – 5 e 5 Theory.
Dal 2016 è pianista accompagnatore presso il “coro di voci bianche” della città di Grugliasco.

Domenica 28 ottobre 2018
44987001_1938293866252872_9171919707333197824_o.jpg
Alberto Pipitone
Nato a Torino nel 1998, ha iniziato lo studio del pianoforte a sei anni con Margherita Pinto-Polidori e successivamente è stato ammesso al Conservatorio G. Verdi di Torino nella classe di Claudio Voghera, con il quale si è diplomato nel 2017 ottenendo il massimo dei voti la lode e la menzione d’onore. Presso il Conservatorio ha frequentato diversi corsi tra i quali quello di musica da camera tenuto dal maestro Valentino e un corso sul repertorio pianistico del’ 900 tenuto da Gianluca Cascioli. Ha partecipato a numerose masterclass con Benedetto Lupo, Enrico Pace, Andràs Shiff, Andrea Lucchesini, Fabio Bidini e Roberto Plano.
È stato più volte invitato a suonare importanti enti musicali e in diverse rassegne - Unione musicale di Torino, festival pianistico “Mario Ghislandi” di Crema, Camerata Ducale di Vercelli - in veste sia di solista sia di camerista.
Nel 2016 ha inoltre inaugurato la stagione concertistica del Conservatorio di Torino suonando in due serate il Terzo Concerto di Beethoven con l’Orchestra del Conservatorio “G. Verdi”.
Ha partecipato a diversi concorsi, classificandosi sempre tra i primi classificati. Tra essi nel 2013 vince il primo premio assoluto di categoria e della sezione pianistica al Concorso “Città di Giussano” e nel 2014 il secondo premio al prestigioso Concorso pianistico internazionale “Pozzolino” di Seregno.
Da settembre 2015 studia con Gabriele Carcano presso l’Accademia di musica di Pinerolo.

IL FESTIVAL

Il Festival Giovanile Biellese, voluto dal M° Simone Sarno, fin dal 2011 si impegna a sostenere il talento di giovani musicisti nell’ambito della musica classica. Il Festival, senza alcun fine di lucro, contribuisce a costruire la figura professionale dei ragazzi e fornisce loro gli strumenti per presentarsi adeguatamente nel panorama nazionale e internazionale

News sul festival

23 August 2017
23 August 2017
© 2017 Associazione Festival Giovanile Biellese. All Rights Reserved. Designed By Matteo Zin

Search